AVVISO: il tuo dispositivo non permette la visualizzazione di alcune parti di questo sito. Per una navigazione ottimale ti consigliamo di utilizzare un PC o Tablet.

Vendiamo a Privati e Aziende. Siamo in Via Alunno (angolo via delle Forze Armate 32) - Milano

TUTTO DICEMBRE APERTI anche DOMENICA ore 10.30-13.30 e 15.30-19.30.

ATTENZIONE:  visto il periodo di intenso traffico, EÑE non può garantire i normali tempi di consegna, che possono essere posticipati di uno o più giorni. Consigliamo di effettuare gli ordini con anticipo.

Bisogno di Aiuto?chiamaci 02.45.48.13.23 oppure utilizza la CHAT.
Se, durante il pagamento con Carta di Credito, hai difficoltà con il Secure Code » Leggi qui.

10 buoni motivi per cui acquistare da noi!

Spediamo in TUTTA ITALIA (San Marino e Città del Vaticano) per 6,90 Euro.

Fino a 10 kg. Oltre, piccolo supplemento.

RSS

I post taggati con 'Jamon'

Nuovo regolamento per i jamon Iberici

Nuovo regolamento per i jamon Iberici

Nuova regolamentazione per i Jamon Iberici di BellotaNon è un regolamento poi così "nuovo", anche perchè è in vigore dal 2014. Stiamo parlando del Decreto Reale che stabilisce la norma di qualità per la carne, il prosciutto e la lonza iberica, che rende più trasparente l’informazione al consumatore finale, definendo la qualità del prodotto.

Stabilisce quindi un maggior rigore e controllo nei processi e l’affidabilità nell’assegnare le denominazioni ad ogni prodotto.

Questa regolamentazione ha lo scopo di eliminare la sovrapproduzione, l’assenza di controlli, i prezzi inferiori a quelli del prosciutto crudo e soprattutto la frode.

Vengono semplificate le denominazioni di vendita che ora sono 3: di bellota, di mangime di campagna e di mangime.

 

L’etichetta

L'etichetta stabilisce l'obbligo di indicare la percentuale di razza iberica, includendo il riferimento "100% iberico" per gli animali puri e, negli altri casi, sarà mostrata la percentuale di purezza nell’etichetta come menzione obbligatoria. In questo modo il marchio “Patanegra” si potrà utilizzare solo per i prodotti di bellota 100% iberici.

Ogni denominazione (valido solo per i prosciutti iberici) avrà un colore diverso:

- Nero: per i maiali di bellota 100% (unici al mondo: sono i figli di genitori iberici puri, cresciuti in libertà nei campi e sono stati alimentati con mangime naturale e ghiande)

- Rosso: per i maiali di bellota iberici (i genitori sono un incrocio tra iberici di razza Duroc, anche loro sono stati cresciuti in libertà ed alimentati con mangime naturale e ghiande)

- Verde: per quelli di mangime di campagna iberico (alimentati con mangime naturale e raccolto naturalmente)

- Bianco: per quelli di mangime iberico (alimentati con cereali e legumi in delle fattorie)

Etichette nuova regolamentazione Jamones di Bellota

Con questa nuova regolamentazione il consumatore potrà, in tutta semplicità, distinguere tra un vero prosciutto iberico di bellota dal resto delle frodi che si vendono continuamente come i iberici o di bellota ma non lo sono.

Ricordiamoci che un vero prosciutto iberico di bellota diffonde un aroma incomparabile e si scioglie in bocca quando entra a contatto con la saliva, questo è il suo marchio d’identità.

Jamon: Vi presentiamo il Prosciutto spagnolo

Jamon - Tapas

Sono secoli di una lunga tradizione intorno al mondo del Jamon tanto Serrano quanto Iberico (conosciuto anche come Patanegra o Pata Negra) che è probabilmante il prodotto spagnolo con più fama a livello internazionale ed uno dei prodotti più legati alla terra. Già prima dall'epoca Romana, il maiale è stato sempre un pilastro della cucina più popolare e fù la necessità di conservare la carne per mezzo del sale, in un epoca nella quale non esisteva la tecnologia attuale, quella che condusse a quello che oggi si conosce come Jamon.

Jamon - Fette

Attualmente, il clima di alcune zone di Spagna offre le condizioni perfette per tutto un processo che parte dall'allevamento del maiale, passando per i processi di salatura ed essicazione, sino ad arrivare alla fase di stagionatura. È in questi luoghi, nei quali, con il trascorrere dei decenni, si è consolidata un importante industria del Jamon.

Jamon - Salatura

Il Jamon è un prodotto molto presente nel consumo quotidiano e che occupa un posto fondamentale nella gastronomia e ristorazione spagnola. Iniziando dai locali più popolari, nei quali il Jamon, Serrano soprattutto, si incontra nelle diverse tipologie, sia come tapa, racion, bocadillo (panino) o come ingrediente principale in qualche piatto più elaborato e continuando nei ristoranti più sofistici, nei quali ha acquisito anche il protagonismo che si merita.

Jamon - Maestro Jamonero

L'introduzione sia del Jamon Iberico che del Jamon Serrano, con Denominazione di Origine, è stata più difficile nel mondo dell'alta cucina, anche se negli ultimi tempi vi sono parecchi chef rinomati che si sono resi conto che sarebbe una pazzia dimenticarsi di uno dei prodotti insigni della Spagna e non approffittare di tutto quello che può apportare questo prodotto a livello di sapori e texture.

In Spagna esistono cinque Denominazioni di Origine diverse:

Quattro di Jamon Iberico:

Jamon - Lavorazione

  • Jamon de Huelva (chiamato anche di Jabugo)
  • Jamon Los Pedroches
  • Jamon Dehesas de Extremadura
  • Jamon de Guijuelo (Salamanca)

Ed una di Jamon Serrano, il prestigioso:

  • Jamon de Teruel

Il Jamon Serrano possiede anche una IGP (Indicazione Geografica Protetta): Jamon de Trévelez (Granada).

Feste spagnole autunnali da non perdere

Se avete qualche giorno ancora di ferie e non sapete dove andare, vi propongo due destinazioni molto interessanti, le città spagnole di Valencia e Saragozza.Cartello della festa di Valencia

Entrambe celebrano feste importanti: Valencia festeggia il giorno della regione il 9 di ottobre con i fuochi di artificio più attesi da tutto l'anno, concerti di musica gratuiti e un dolce tipico da assaggiare chiamato mocaorà, diverso per uomo o donna.Dolci di marzapane

Tappa d'obbligo a Valencia è la paella, che dovete gustare nei pressi dell'Albufera, il parco naturale, proprio dov'è nata.

Invece Saragozza celebra le sue feste più importanti, dal 4 al 12 ottobre, con le sue feste del Pilar in onore all'omonima madonna patrona di Spagna e che troverete nella splendida basilica a Lei dedicata.

All'interno di questa basilica si conservano alcune bombe della guerra civile spagnola cadute durante i bombardamenti alla città non esplose.

Volete andare di tapas? Vi consiglio il quartiere chiamato el tubo (vicino alla basilica: per essere esatti, dietro "La Seo") costituito da stradine strette dove troverete una gran varietà di buonissime tapas.

Non potete fare a meno di assaggiare i due piatti tipici di Saragozza: las migas, salato e il dolce  della città ed anche della regione, las frutas de Aragon. Il prmio è un piatto a base di pane raffermo soffritto con chorizo e Jamon, accompagnato da chicchi di uva bianca, mentre il secondo è un dolce con pezzetini di frutta candita ricoperte di cioccolato fondente.

E, se siete amanti delle caramelle, qui troverete le più grandi mai viste chiamate adoquines ("adoquin", in spagnolo, significa mattone). Ma non spaventatevi, ci sono una gran varietà di caramelle e... con all'interno delle poesie.

Ofrenda a la Virgen del Pilar de ZaragozaSe passate o siete in Saragozza, vi raccomando di non perdere il giorno 12 ottobre la sfilata dell'offerta dei fiori alla madonna del Pilar che ha luogo presso la piazza che porta il suo nome, dove i devoti, da tutta Spagna, portano i fiori alla sua patrona vestiti con abiti tradizionali.

 

Altri luoghi interessanti nei dintorni di Saragozza...

Per gli amanti della cultura e della storia, non potete mancare di visitare Fuendetodos (il paesino natale del famoso pittore, Francisco de Goya) e gli altri, non meno importanti borghi chiamati Cinco Villas: Sos del Rey Catolico, Ejea de los CaballerosTarazona, UncastilloSàdaba, Caspe.

Invece, per gli amanti dell'enogastronomia vi proponiamo una visita a due cittadine che sono i centri nevralgici nella produzione di vino, delle denominazioni di origine Borja e Cariñena.

Un altro borgho nei pressi di Cariñena è Daroca, dove potrete mangiare del buon jamon serrano e longaniza de aragon.

Buon viaggio a tutti!!!

 

SaragozaAdoquinesMigas aragonesasFrutas de Aragon

 

ValenciaAlbufera: Valencia Valencia: Plaza de la Reina Valencia: Lonja de la seda

 

 

 

 

 

 

 

Maggiori informazioni

Ufficio del turismo di Saragozza

Ufficio del turismo di Aragona

Ufficio del turismo di Valencia

Ufficio del turismo della Comunità Valenciana

Festa del Pilar

Ufficio del turismo Borja

Ufficio del turismo Daroca